Parlamentari indigenti. Aiutiamoli.

La crisi, anzi, la CRISISSIMA colpisce tutti. Come una furia cieca e imbattibile.
Persino gli onorevolissimi Parlamentari e i rispettabilissimi Senatori della Repubblica, son falcidiati dalla lama affilata e rapida della crisi economica globale-totale.
Chi sostiene ancora che i politici odierni e nostrani non hanno il polso delle sofferenze patite dal Paese Reale sbaglia, e di grosso (infatti il Paese Reale questi qui li vota, e parecchio).

Stando a Repubblica, il Parlamento pullula di poveracci che la scorsa dichiarazione dei redditi son risultati poveri o indigenti.
Eccone una breve carrellata. Abbiamo voluto aggiungere il ritratto dell’interessato, di modo che se vi capita di incontrarli per strada, potete allungargli qualche euro, per dare una mano: di questi tempi bisogna essere solidali.

Luciano Dussin - LEGA NORD

Luciano Dussin, Lega Nord ha dichiarato 22.000 euro.

Neanche scandaloso.

Ma possiede una BMW, una Volkswagen, un’AlfaSpider, una Mercedes, una moto BMW. Tutto vinto ai Bingo Padani, ci si immagina.

aaaa

belcastroElio Vittorio Belcastro, Movimento Per le Autonomie, ha dichiarato 9.153 euro. Praticamente un precario.

A parte che ha intestate 9 proprietà tra terreni e fabbricati, 4 automobili, e il 50% di uno studio legale.

aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

nicolucciMassimo Nicolucci, PDL. Fa parte del CDA de “Il Domenicale” di Dell’Utri. Possiede un Alfa 147, una Yamaha, un box auto.

Ha dichiarato 215 euro.

Evidentemente dorme in macchina. E mangia al ristorante di Monetcitorio, che costa meno della mensa dei poveri.

aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

recchia

Pier Fausto Recchia, PD. Avvocato.

Nel 2007 le cose devono essere andate molto male, perché ha dichiarato appena 615 euro.

aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

giaiMirella Giai, UDC.

ZERO EURO (neanche la pensione).

Era di fronte a un bivio: entrare in Parlamento, o fare richiesta per la Social Card. Ha poi scelto la strada più semplice.

aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

continiBarbara Contini, PDL.

ZERO EURO.

Nella sua pagina di Wikipedia si legge che è esperta in “Peacekeeping”, che è stata dirigente OCSE, che è stata anche manager industriale. Nel 2008 Berlusconi l’ha nominata responsabile per gli elettorati esteri di “Azzurri nel Mondo”. E’ proprio vero che al giorno d’oggi anche il curriculum migliore non garantisce nulla.
Per fortuna che c’è il Parlamento: vera, unica ancora di salvezza contro l precariato.

Annunci

5 Pensieri su &Idquo;Parlamentari indigenti. Aiutiamoli.

  1. Che buffoni perchèqueste cose non le mettono in prima pagina sui giornali??il giorno dopo vedi quanti calci in culo che si ritrovano,metaforicamente parlando ovviamente.Non mi abbasserei mai c’è la crisi non posso comprarmi un paio di scarpe nuove dopo che gli toccati…che buffoni…nessuno nota che tutti si lamentano tanto ma i cossiddetti “estremisti” non sono citati (La destra,Rifondazione)…

  2. Caspita… ho un reddito superiore al più ricco dei sopracitati e vado in giro col tram o una vecchia bici di discutibile provenienza (i biglietti costano, le pedalate meno)…
    Evidentemente a Montecitorio si arriva in discesa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...