Il fascino ribelle della legalità

Gruppi di facinorosi tramano nell’ombra.
Si riuniscono nottetempo, colpevolmente evitando di assistere al palinsesto della prima e della seconda serata televisiva. Contravvenendo all’italianità più pura, si prodigano nel peggiore dei crimini: mettono da parte il proprio personale tornaconto e lavorano ostinatamente in favore del bene collettivo. Pagano le tasse, senza ragione alcuna se non l’impertinente desiderio di diversificarsi dalla massa, di destabillizzare uno status quo solido da decenni e faticosamente istituzionalizzato dall’attuale Governo.

Assumono in regola: e non solo gli italiani, ma persino gli stranieri, aggirando abilmente e perniciosamente le leggi e le barriere burocratiche innalzate dalla maggioranza per arginare la follia di simili pratiche. Conservano inoltre un’insano rispetto per il corpo femminile e per il ruolo della donna nella società, nonchè per le istituzioni in quanto tali, a prescindere dal colore politico.
Professano e per di più praticano il laicismo.
Evitano di avvalersi delle proprie conoscenze personali per ottenere facilitazioni. Rispettano le code alle poste, ed evitano di posteggiare sui posti dei disabili se non ne hanno diritto. Sproloquiano di democrazia a rischio, ignorando volutamente il fatto che siamo noi, la democrazia. Vaneggiano di giustizia equa per tutti, quando è ormai assodato che ognuno è chiamato a conquistarsi la propria, di giustizia.

E il loro atteggiamento rivoltoso non si ferma certo a questo. Biasimano infatti il consumismo sfrenato tanto quanto lo spreco energetico, e vorrebbero frenare l’economia ponendo insensati limiti all’inquinamento e alla cementificazione, contravvenendo con ciò al sacro diritto di ognuno di arricchirsi e godere illimitatamente di tutti i beni in cui entra in possesso, in qualunque modo vi sia entrato in possesso. Infine, empi quali sono, adorano il demone della libera stampa, pretendendo che questioni che non li riguardano divengano di dominio pubblico.

Pericolosi personaggi di questo genere si annidano ovunque, in ogni strato sociale, in ogni fascia di età, in ogni credo politico e religioso. Potrebbero essere tuoi vicini di casa. Potrebbero perfino essere tuoi parenti. Non farti affascinare dalle loro vuote parole. Non farti plagiare dalle loro assurde analisi. Questa ribellione deve essere schiacciata sul nascere, e a te conviene stare dalla parte giusta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...