Chi diamine crede di essere, ‘sto lucaborello?

Luca Borello nasce nel 1977, il giorno del venticinquesimo compleanno di Joe Strummer.

Joe Strummer è il cantante dei Clash, e i Clash sono l’unica band che abbia mai davvero contato qualcosa.

Ha scritto di droghe per l’inserto “Fuoriluogo” de Il Manifesto.

Ha pubblicato due racconti nell’antologia Spazzanapoli. Storie di monnezza da una città rifiutata (Leconte, 2008) e il romanzo in e book Una quotidiana guerra (PDF o ePub) (GeMS, 2011).

Scrive per e fa parte della redazione del Blog dell’Indice dei Libri del Mese.

Ha passato un brutto periodo. Poi ne è uscito, si è messo a tirare di boxe e ha riaperto questo blog.

Qualunque ulteriore informazione su Luca Borello è di fatto ininfluente in quanto egli mangia, dorme, lavora e fa tutte quelle cose che più o meno tutti fanno.

10 Pensieri su &Idquo;Chi diamine crede di essere, ‘sto lucaborello?

  1. Ciao Luca,
    dopo una giornata assurda, di lavoro assurdo, stavo cazzeggiando in rete; imbattutomi in una delle tante notizie spazzatura di Repubblica, con l’ultimo barlume di lucidità mi sono ricordato del tuo blog. Ho pensato che poteva essere carne per i tuoi denti, o forse mi sbaglio, certo è uno dei tanti casi di comicità involontaria…:
    http://milano.repubblica.it/multimedia/home/3156272/1/10

    In ogni caso volevo ringraziarti per i tre minuti di grasse risate che hai procurato a me e a Marina con le risposte ai quesiti sul gratta e vinci.

    Un abbraccio, chissà che non ci si incroci da qualche parte.

    Paolo

  2. mi sono permesso di aggiungerti nel mio (nuovissimo) blogroll, spero non ti dispiaccia. Se non vuoi fammelo sapere che ti rimuovo. Tanto c’e’ crisi e rimuovere e’ la regola 😉

  3. Ciao Luca,
    complimenti per il tuo sito sui generis!
    E’ la prima volta che capito qui e ho letto il tuo articolo sulla tradizione a rischio delle stragi automobilistiche!!
    Troooppo forte!!!
    Ora mi metterò a leggere qualcos’altro, intanto ti aggiungo tra i preferiti!

    Buon lavoro,
    grazia

  4. Ciao Luca,

    una cosa che non traspare dalla tua biografia. Non è che per caso (ma per caso ma per caso…) hai passato alcuni anni della tua infanzia (diciamo attorno alla prima elementare) in un ameno paese canavesano conosciuto come San Giorgio Canavese? O la mia (vacillante) memoria ricorda con piacere un tuo pressoché omonimo compagno di banco, gioco e fantasia?

    daniele b.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...